Il castello di Chambord

Chambord • Francia • Novembre 2018

#VAL_START#3#VAL_END#

In breve

Il castello di Chambord è sicuramente uno dei castelli più belli e imponenti della Loira. Tappa irrinunciabile se si visita la Loira in questo articolo entreremo al suo interno, ne scopriremo le caratteristiche e ne verificheremo l’accessibilità!

Iscritto dal 1981 nel patrimonio UNESCO in qualità di sito culturale, il castello di Chambord rappresenta l’esempio rilevante di un tipo di costruzione, complesso architettonico, tecnologico o paesaggistico che rappresenta uno dei momenti più significativi della storia umana” (definizione UNESCO).
Con una facciata di quasi 130 metri, i suoi 440 locali, un numero spropositato di camini (quasi 300) e centinaia di capitelli scolpiti il castello di Chambord è il più grande e il più maestoso di tutti i castelli della Loira nonché simbolo del potere assoluto francese.

Al suo interno si sviluppa una fitta rete di stanze e corridoi disegnati su una pianta a croce greca intorno alla quale è stato costruito il castello (fu una novità assoluta per la Francia).

Il punto forte del castello è la famosa scala a doppia elica. Ispirata a Leonardo da Vinci, ingegnosa spirale a due rampe che collega i piani superiori del mastio: ci si può salire da ciascun lato senza mai incontrarsi ma seguendosi con gli occhi. 
All’esterno l’immensa tenuta che circonda il castello occupa una superficie di circa 5.440 ettari (per farti capire quanto è grande basti pensare che equivale a metà della città di Parigi) rappresenta il più grande parco boschivo chiuso di tutta Europa.

Curiosità

Sempre più spesso la realtà virtuale viene utilizzata nel settore turistico. Il castello di Chambord non fa eccezione: per una visita più esaustiva e completa del suo interno è prevista un’audio-guida davvero particolare che ti consiglio di prendere: l’Histopad.
In ogni stanza che visiterai sarà possibile vedere una ricostruzione dell’epoca, di tutto ciò che inquadrerai con la videocamera del tablet messo a disposizione.
Davvero un’ottima cosa, utile e ben fatta che permette di evitare di annoiarsi durante la visita (cosa abbastanza comune con le audio-guide tradizionali).
Speriamo tutti prima o poi possano metterla a disposizione!

Il castello di Chambord è sicuramente il castello più scenografico della Loira: situato all’interno di un immenso bosco è necessario percorrere qualche chilometro per arrivare ai comodi e accessibili parcheggi esterni. 
I visitatori disabili hanno ingresso gratuito e l’accompagnatore paga un prezzo ridotto (Non dimenticare la comoda audio-guida interattiva che permette di rivivere sullo schermo del tablet i dettagli in movimento di ogni angolo della stanza che si inquadra).

I percorsi esterni sono di ghiaia e non sono un problema per un disabile in carrozzina che non avrà difficoltà a godere del piano terra (privo di barriere architettoniche). Stesso discorso per dell’immenso parco esterno che garantisce un’ottima accessibilità permettendo di fare passeggiate pianeggianti.
All’esterno è possibile noleggiare biciclette e golf-car con cui percorrere la tenuta oppure barche a remi per godersi il canale da una prospettiva diversa. 

Il secondo piano del mastio (inibito ad un disabile in carrozzina) si rimane a bocca aperta davanti all’enorme volta ad arco ribassato decorata con i simboli di Francesco I.

La terrazza (anch’essa inibita a un disabile con la carrozzina) richiama la struttura di una piccola città in miniatura, con stradine che si intrecciano e passano fra torrette, nicchie decorate con preziosi motivi floreali.

Peccato che non sia stato ricavato alcun ascensore che, pur nel rispetto dell’architettura antica, consenta a tutti i visitatori di ammirare anche i piani superiori.
L’unico vero grave difetto di un castello mozzafiato.

Foto del Castello di Chambord

I PIÙ RECENTI

Gli articoli più recenti pubblicati sul blog